Logo Stilescout Modena oltre i 100 anni

NOSTRO TEMPO
Scout Modenesi un Sito e un museo per i cento anni

20 maggio 2020

Articolo di GIOVANNI MARCHIO' sul NOSTRO TEMPO di 8/03/2020


Accoglienza, fratellanza e cura dell’ambiente.

Questi furono i valori su cui, il dieci settembre 1922, diciannove ragazzi basarono le

loro Promesse, fondando il primo gruppo scout modenese. Nei quasi cento anni

successivi diventeranno oltre venticinque tra Modena e provincia, con centinaia di

iscritti di tutte le età, dai lupetti dell’Agesci agli adulti del Masci. Proprio da questi

ultimi, sollecitati anche dall’arcivescovo di Modena–Nonantola Erio Castellucci, è

nata la volontà di conservare la secolare eredità scoutistica della nostra città, con

l’istituzione dell’associazione «Stilescout oltre 100 anni».

«Il nostro obiettivo – spiega la presidente Maria Cristina Rossi – è quello di

mantenere vivi i principi dello scoutismo e di condividere questa esperienza

all’esterno».

L’associazione, apartitica e di ispirazione cattolica, pur se aperta ad altre confessioni

cristiane e religioni, è costituita da adulti, da associazioni e da enti che condividono

gli ideali ed i principi dello Scoutismo e del Guidismo, quali il rispetto della vita e

dei diritti umani, la collaborazione tra le comunità e i popoli, la tolleranza ed il

rispetto per gli altri, il lavorare per la giustizia e la pace al fine di costruire un mondo

migliore.

«Stilescout si pone come un ponte tra passato e futuro, in grado di mostrare la grande

rilevanza che gli scout hanno avuto ed hanno tutt’ora sul nostro territorio ed intende

diventare un punto di riferimento per chiunque volesse approcciarsi a questa realtà»,

afferma la presidente. Partendo proprio da questa intuizione l’associazione,

un’Associazione di promozione sociale a tutti gli effetti, mira a valicare i confini dei

singoli gruppi per arrivare a dialogare con tutti i cittadini, esibendo in modo chiaro,

ordinato e fruibile, l’esperienza scout quale pezzo fondamentale della storia della

nostra città.

L’obbiettivo principale ora è la creazione, ormai quasi completata, di un sito web che

racchiuda al suo interno testimonianze, racconti, fotografie, cimeli, video e

documenti della centenaria esperienza scout a Modena, il cui lancio online è previsto

entro la fine della prossima primavera. Un percorso di ricostruzione della storia

aperto alla partecipazione attiva anche di ex–scout, che potranno contribuire

inviando le loro esperienze, sotto forma di interviste o di immagini, da recapitare via

mail a amministrazione@stilescout .it.

e fondata invece su ideali di solidarietà fraterna.

Ultimo passo, ma non meno importante, sarà l’apertura del museo dello scoutismo

modenese nel mese di settembre del 2022 presso il santuario della Madonna del

Murazzo, già luogo di servizio con Porta Aperta, dove sarà possibile vedere dal vivo

i cimeli scout oltre che incontrarsi con questa esperienza.

All’interno del museo dello scoutismo modenese si troveranno, esposti in bacheca in

un percorso allestito lungo diverse stanze, i documenti, i reperti e le fotografie più

segnanti, ma sarà anche possibile incontrare direttamente i membri di «Stilescout»,

custodi della storia e dei valori di una delle più antiche istituzioni della città che

proprio il 10 settembre 2022 festeggerà i suoi cento anni di vita.

Entro primavera il lancio sul Web del portale con immagini, interviste, video Per

l’importante anniversario del 2022 è in programma l’apertura dell’esposizione nel

santuario della Madonna del Murazzo «Manteniamo vivi i principi dello scoutismo e

condividiamoli»

Scout modenesi, un sito e il museo per i cento anni

Domenica,