Logo Stilescout Modena oltre i 100 anni

LA CROCE DEL NOSTRO ALTARE UNA TRADIZIONE SCOUT "...ma sotto il pino antico con la Croce là restò un poco del nostro cuor ".

Riparto Modena 2- 1972- campo estivo a Paneveggio
Riparto Modena 2- 1972- campo estivo a Paneveggio

UNA TRADIZIONE SCOUT ... ricordata anche da uno dei canti delle Aquile Randagie "Ah, io vorrei tornare".

La seconda strofa dice "Là, sotto il pino antico noi lasciammo nel partir la Croce del nostro altare....ma sotto il pino antico con la Croce là restò un poco del nostro cuor ".


Alla fine del Campo Estivo si usava tagliare, dalla Croce dell'altare tante "fette - tondino " quanti erano gli scout  ed  i capi presenti al Campo. 

Su ogni fetta veniva poi scritto il nome del Campo, la località e l'anno e nel retro tutti i capi firmavano con il loro  totem. 

La parte centrale della Croce, rimasta integra, veniva sepolta nel luogo che aveva ospitato il campo (possibilmente nei pressi o sotto un albero). 

E mentre si intonava il canto sopracitato ogni scout e capo passava davanti alla buca dove era stata depositata la Croce, aggiungendo un pugno di terra , mentre l'AE o il capo gli consegnavano un tondino della Croce...


(tradizione segnalata dagli amici scout di Parma)




Altri percorsi